La Valle di Ledro

 

La Valle di Ledro è una valle prealpina del Trentino sud-occidentale che corre da est a ovest, collegando la Valle del Chiese con la piana di Riva del Garda.
Presenta un paesaggio dominato da aspre montagne e folti boschi con incastonato al centro il Lago di Ledro.

I paesini che la punteggiano sono ricchi di storia e monumenti: ci sono i luoghi storici della famosa battaglia di Bezzecca; la linea del fronte della Prima Guerra Mondiale; il villaggio palafitticolo di Molina di Ledro; la Fucina de le Broche a Prè, dove è possibile vedere come si forgiavano i chiodi da scarpa;  le numerose calchere, fornaci che venivano utilizzate per la produzione della calce viva; il mulino dei Bugatini, risalente al XV-XVI secolo; il ponte di croina di epoca romana…

La valle rappresenta inoltre una delle aree di interesse floristico più importanti delle alpi per la ricchezza, la varietà e la rarità della sua flora. Il Monte Tremalzo in particolare oltre a esser  meta obbligata di escursioni botaniche è considerato di rilevante interesse nazionale per la presenza e la riproduzione di specie animali in via di estinzione. Interessantissimo anche il piccolo laghetto d’Ampola ed il caratteristico biotopo con rarissime specie animali e vegetali.


Itinerari onsigliati

Strada militare di Passo Tremalzo
Vecchia strada militare che porta da 1700 mt d’altezza al livello del Lago di Garda. Panorama mozzafiato.

La vecchia strada del Ponale.
Spettacolare discesa che conduce a Riva del Garda. Scavata nella roccia, a sbalzo sul Lago di Garda, è sovrastata dai fortini austriaci della Guerra Mondiale.

Per un pomeriggio in famiglia

Biotopo d’Ampola
Piccola riserva naturale, il lago d'Ampola è stato posto sotto tutela a partire dal 1986 e dichiarato dalla Provincia Autonoma di Trento un biotopo protetto, in quanto conserva specie animali e vegetali di particolare interesse naturalistico. Un percorso attrezzato ed un piccolo Centro Visitatori consentono di studiare ed osservare la particolare flora e la ricca fauna che popolano il lago.
Qui i visitatori possono accostarsi ad un ambiente ancora integro con la sicurezza di non provocare alterazioni alla Natura. E' possibile, infatti, camminare su una passerella sopraelevata sul cariceto e poter ammirare i colori della fioritura delle orchidee, oppure in un piccolo minibiotopo ammirare le principali specie botaniche acquatiche, o ancora imparare a riconoscere quelle terrestri lungo un interessantissimo sentiero botanico.
Ma la chicca è senz'altro il Centro visitatori. Al visitatore che entra sembrerà di percorrere e scoprire le varie zone del Lago d'Ampola. Dapprima il prato umido e i suoi abitanti, tra cui spiccano i volatili, poi ci si avvicina virtualmente al mondo acquatico in cui il grande acquario è il protagonista.

 


Un cenno storico
Fino al 1847 la Valle di Ledro fu piuttosto tagliata fuori dal mondo. In quell’anno fu costruita una prima strada che presenta numerose tornanti strette. Oggi questa strada è meta di escursionisti e mountainbiker. I veicoli motorizzati invece possono prendere la strada moderna con due gallerie, costruita alla fine degli anni ‘80, che conduce nella Valle di Ledro.


News
I  sei comuni della valle da alcuni anni si sono concordati per costituire l'unione dei comuni della valle di Ledro, in attesa che un referendum sancisse definitivamente la costituzione di un unico comune.
Il 30 novembre 2008 tutta la popolazione della valle di Ledro è stata chiamata alle urne per sancire la costitizione di un comune unico . Il referendum con il 74,39% di si ha sancito la nascita del nuovo comune di Ledro.
Tutto il 2009 servirà per il rodaggio, entrerà in funzione dal 1° gennaio 2010. A maggio 2010 i cittadini saranno chiamati al voto per la lista di preferenza, nonché nella scelta di 6 prosindaci.


Links
Museo delle palafitte di Ledro
http://www.palafitteledro.it/

Biotopo d'Ampola
www.parks.it/biotopo.lago.ampola